Contatto

Menu

Articolo

La tecnologia che sta trasformando il processo di trapianto

Sono state proposte diverse soluzioni per ridurre i tempi di attesa per i pazienti che devono sottoporsi a un trapianto e aumentare il numero di organi disponibili, tra cui il passaggio dal consenso esplicito a quello presunto (nuovo sistema di opt-out). Tuttavia, né i donatori né gli organi utilizzabili sono ancora in quantità sufficiente per le donazioni. In che modo la tecnologia può agevolare il trapianto di organi e contribuire così a salvare vite umane?

14 dicembre 2023

Thomas Amrein

CFA, Senior Portfolio Manager

Punti principali

La domanda di organi è superiore all'offerta: per questo le condizioni di salute dei pazienti in attesa di trapianto finiscono spesso per aggravarsi drasticamente.

Il motivo principale di questa carenza è che troppi organi donati rimangono inutilizzati, a scapito di numerose vite.

Una svolta tecnologica può aumentare significativamente il tasso di utilizzo degli organi disponibili per il trapianto, consentendo così ai pazienti di sottoporsi alla procedura in tempi più rapidi.

I pazienti che necessitano di un trapianto di organi devono solitamente aspettare a lungo prima di potersi sottoporre a questa procedura salvavita. E il tempo è un lusso che non possono permettersi. Vengono inseriti in liste d'attesa mentre le loro condizioni di salute continuano inesorabilmente ad aggravarsi. Sono state proposte diverse soluzioni per ridurre i tempi di attesa per i pazienti che devono sottoporsi a un trapianto e aumentare il numero di organi disponibili, tra cui il passaggio dal consenso esplicito a quello presunto (nuovo sistema di opt-out). Tuttavia, né i donatori né gli organi utilizzabili sono ancora in quantità sufficiente per le donazioni.

In che modo la tecnologia può agevolare il trapianto di organi e contribuire così a salvare vite umane?

Più di 103 000 pazienti sono in attesa di trapianto, solo negli USA

La donazione e il trapianto di organi sono operazioni chirurgiche durante le quali un organo malfunzionante viene sostituito con uno sano. Il ricevente è solitamente un paziente gravemente malato nella fase di insufficienza terminale dell’organo. Un trapianto d’organi può prolungare la vita di una persona e offre a coloro che soffrono di una malattia cronica la possibilità di raggiungere la durata media di vita.

"Molti necessitano di un trapianto di organi a causa di una condizione genetica come la malattia renale policistica, la fibrosi cistica o un difetto cardiaco. Anche infezioni come l’epatite, le lesioni fisiche agli organi e i danni dovuti a patologie croniche, come il diabete, potrebbero comportare la necessità di un trapianto. ¹"

Unbox the Future

Potenti megatrend hanno il potenziale di cambiare ogni sfaccettatura della nostra vita quotidiana. Unisciti al nostro multipremiato team d’investimento per individuare le società pure play più innovative che possono rafforzare il potenziale di crescita e la diversificazione del portafoglio a lungo termine.
 

Secondo i primi dati di United Network for Organ Sharing (UNOS), in qualità di Organ Procurement and Transplantation Network nazionale, ai sensi di un contratto federale, 2 nel 2022 sono stati eseguiti 42 887 trapianti di organi negli Stati Uniti, con un aumento del 3,7% rispetto al 2021 e un nuovo record annuale. Per quanto possa sembrare notevole, più del doppio delle persone necessitano ancora di trapianti di organi.

Solo negli Stati Uniti, più di 103 000 persone sono attualmente in lista d’attesa; ogni giorno 17 di loro muoiono in attesa di trapianto. 3

Migliaia di organi donati rimangono inutilizzati, con conseguente elevato costo di vite umane

Ogni anno migliaia di organi donati vanno sprecati, soprattutto polmoni, cuori e fegati (cfr. Figura 1). Oltre alla carenza, lo spreco di organi donati è di per sé uno dei motivi principali per cui non sono sufficienti per il trapianto. Perché vengono sprecati?

In generale, esistono due tipi di donazioni di organi da pazienti deceduti da poco: donazione dopo la morte cerebrale (DBD – donation after brain death) e donazione dopo la morte circolatoria (DCD – donation after circulatory death). La donazione dopo la morte cerebrale è solitamente più comune rispetto alla donazione dopo la morte circolatoria, perché la qualità degli organi ottenuti dopo la morte circolatoria può essere talvolta difficile da valutare. 4

Figura 1: Numero di organi donati inutilizzati

Numero di organi donati inutilizzati

Sources: Credit Suisse, Transmedics. Based on: Transmedics (2023). Transforming Organ Transplantation Therapy Worldwide. Investor presentation May 2023. Page 5. Link; retrieved on November 15, 2023

Nonostante a sistema siano registrati sempre più donatori, la percentuale degli organi utilizzati è molto bassa. Di conseguenza, si presume che il problema della carenza di organi e delle liste d’attesa per i riceventi persisterà. Solitamente, qualora ci fosse un dubbio sulla vitalità di un organo, un chirurgo preferisce rifiutarlo prima dell’inizio della procedura, piuttosto che appena prima del trapianto. Eventuali complicazioni durante il trapianto influiscono, infatti, negativamente sulle statistiche. Questo accade spesso quando un organo è stato donato dopo la morte circolatoria; essendo difficile valutarne la qualità, di frequente l’organo viene scartato a un determinato punto durante il processo di trapianto.

Investimenti Tematici

Scegli tra una vasta gamma di soluzioni pure play orientate a temi solidi e lungimiranti, destinati a plasmare i prossimi decenni, non solo dal punto di vista degli investimenti.

L’Organ Care System per ottimizzare il trasporto degli organi

L’ipotermia rimane oggi uno dei modi più comuni per preservare gli organi donati. Gli organi donati vengono conservati nell'apposito liquido di conservazione, raffreddati con ghiaccio e trasportati in un refrigeratore, per poi essere inviati al ricevente. Questo metodo non è ottimale, perché l’organo trasportato può subire danni ed è spesso difficile valutarne la vitalità prima del trapianto.

Ecco dove la tecnologia può venire in soccorso. L’Organ Care System (OCS) è un dispositivo medico che consente di mantenere gli organi donati, compresi cuore, polmone o fegato, in uno stato metabolicamente attivo. Ciò non solo aiuta l’organo a rimanere in condizioni ottimali nonostante il passare del tempo, mantenendone la vitalità più a lungo, ma ne consente una valutazione della vitalità appena prima del trapianto, aumentando così le possibilità di successo della procedura.

Figura 2: L’Organ Care System consente di mantenere gli organi funzionanti

Fonti: Credit Suisse, Transmedics. Basato su: Transmedics (2023). Transforming Organ Transplantation Therapy Worldwide. Presentazione per gli investitori, maggio 2023. Pagina 5. Link; consultato il 15 novembre 2023

Certificato di approvazione FDA grazie ai promettenti risultati delle sperimentazioni cliniche 

Per far sì che l’OCS fosse approvato per l’uso generale, è stata necessaria la valutazione della Food and Drug Administration (FDA). L’approvazione della FDA implica che i dati sugli effetti dell’utilizzo di un determinato farmaco o apparecchiatura siano stati rivisti e siano prova che i benefici derivanti dal loro utilizzo superano i rischi noti e potenziali. Le prove cliniche sono necessarie per supportare la dichiarazione. In assenza di dati concreti e di approvazione da parte dell'FDA, è molto improbabile che i centri di trapianto cambino le loro pratiche attuali e inizino a usare l’OCS.

Figura 3: Risultati clinici

Risultati clinici di
OCSTM Lung 
Risultati clinici di
OCTM Heart 
Risultati clinici di
OCSTM Liver 
87%
Utilizzo di polmoni precedentemente inutilizzati da donatori DBD e DCD – buoni risultati
81%
Utilizzo di cuori precedentemente inutilizzati da donatori DBD – buoni risultati
2x
Tasso di utilizzo di fegato da donatore DCD
50%
Riduzione delle complicazioni gravi post-trapianto

65%Meno5 complicanze gravi post-trapianto      

 

95%
Sopravvivenza dei pazienti dopo trapianti di cuore da donatore DCD 

 

43%
Riduzione delle complicazioni gravi post-trapianto 

 

84%
Riduzione delle complicazioni biliari a lungo termine    

Fonti: Credit Suisse, Transmedics. Basato su: Transmedics (2023). Transforming Organ Transplantation Therapy Worldwide. Presentazione per gli investitori, maggio 2023. Pagina 8. Link; consultato il 15 novembre 2023

I test clinici condotti con l’OCS hanno restituito risultati decisamente promettenti: l’utilizzo di polmoni e cuori precedentemente inutilizzati ha superato l’80%, mentre le complicazioni gravi post-trapianto sono diminuite rispettivamente del 50% e del 65%. L’utilizzo di fegati donati è raddoppiato, con una riduzione del 43% delle complicazioni gravi post-trapianto. Ogni organo sprecato è una vita che non viene salvata: aumentando la percentuale di organi utilizzati, l’OCS può fornire a un maggior numero di pazienti la possibilità di un trapianto che potrebbe salvare le loro vite. A seguito delle sperimentazioni cliniche, l'FDA ha approvato l’uso dell’OCS, contribuendo così a trasformare il processo di trapianto.

Figura 4: Utilizzo di organi precedentemente inutilizzati

Utilizzo di organi precedentemente inutilizzati

Fonti: Credit Suisse, Transmedics. Basato su: Transmedics (2023). Transforming Organ Transplantation Therapy Worldwide. Presentazione per gli investitori, maggio 2023. Pagina 7. Link; consultato il 15 novembre 2023

Tecnologia rivoluzionaria nel campo dei trapianti

Nonostante molte tecnologie sanitarie siano ancora in fase di sviluppo, l’OCS ha già iniziato a trasformare il sistema di donazione e trapianto di organi in molti dei più noti centri di trapianto negli Stati Uniti e in tutto il mondo. Un maggior numero di organi disponibili per i trapianti significa inferiori tempi di attesa per i pazienti, una migliore pianificazione e un lavoro più efficiente per i medici.

Credit Suisse Asset Management ha elaborato diverse strategie altamente focalizzate per offrire ai clienti un’esposizione di tipo “pure-play”7 a una serie di interessanti tematiche di crescita a lungo termine interconnesse tra loro, tra cui robotica e automazione, sicurezza, infrastrutture, sanità digitale, edutainment, impatto ambientale ed evoluzione energetica.

Opportunità di investimento

Trova numerosi prodotti di investimento per soddisfare ogni tua esigenza. Scegli tra la nostra vasta gamma di soluzioni di investimento in tutte le principali asset class, e ricevi tutte le informazioni relative al prodotto.

Contattaci

Scopri le opportunità d’investimento su misura per te. Siamo qui per aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi d’investimento.

Ove questi materiali contengano affermazioni relative al futuro, queste hanno natura previsionale, sono soggette a rischi e incertezze e non sono garanzia di risultati/performance futuri.

1 MedicalNewsToday (2019). How organ transplants work. Consultato su Everything you need to know about organ transplants (medicalnewstoday.com) il 15 novembre 2023
2 2022 organ transplants again set annual records (unos.org). Consultato il 15 novembre 2023
3 Organ Donation Statistics | organdonor.gov. Consultato il 15 novembre 2023
4 Harms of Unsuccessful Donation After Circulatory Death: An Exploratory Study - PMC (nih.gov). Consultato il 15 novembre 2023
5 Nicoara A., et al. Primary graft dysfunction after heart transplantation: Incidence, trends, and associated risk factors; Am J Transplant. 2018; 18:1461-1470.
6 Fonte: dati dell’Organ Procurement & Transplant Network (OPTN) del 2022
7 Con il concetto di “pure-play” ci riferiamo alle aziende in cui almeno il 50% dei ricavi è direttamente attribuibile al tema corrispondente.

Questa è una comunicazione di marketing.

Fonte: Credit Suisse, se non altrimenti specificato.
Se non diversamente specificato, le illustrazioni fornite nel presente documento sono state allestite da Credit Suisse AG e/o delle sue affiliate con la massima cura e secondo scienza e coscienza.

Il presente materiale costituisce materiale di marketing di Credit Suisse AG e/o delle sue affiliate (di seguito “CS”). Il presente materiale non costituisce né è parte di un’offerta o un invito a emettere o vendere, né una sollecitazione o un’offerta a sottoscrivere o acquistare titoli o altri strumenti finanziari né a effettuare operazioni finanziarie, né intende indurre o incoraggiare la sottoscrizione di un prodotto, un'offerta o un investimento. Questo materiale di marketing non costituisce un documento contrattualmente vincolante né un documento informativo richiesto da disposizioni legislative. Nessuna parte del presente materiale costituisce una ricerca d’investimento o una consulenza d’investimento e non può essere considerato affidabile in tal senso. Il presente materiale non è redatto in base alle circostanze individuali né costituisce una raccomandazione personale e non è sufficiente per prendere una decisione d’investimento. Le informazioni e le opinioni contenute nel presente documento sono quelle di CS al momento della redazione e possono cambiare in qualsiasi momento senza preavviso. Esse sono state ricavate da fonti ritenute attendibili. CS non fornisce alcuna garanzia circa il contenuto e la completezza delle informazioni e, dove legalmente consentito, declina qualsiasi responsabilità per eventuali perdite connesse all'uso delle stesse. Salvo indicazioni contrarie, tutti i dati non sono certificati. Le informazioni fornite nel presente documento sono a uso esclusivo del destinatario. Le informazioni fornite nel presente materiale possono cambiare successivamente alla data del materiale senza preavviso e CS non ha alcun obbligo di aggiornare le informazioni. Il presente materiale può contenere informazioni che sono concesse in licenza e/o protette dai diritti di proprietà intellettuale del concessore dell’autorizzazione e dei titolari del diritto di proprietà. Nulla in questo materiale deve essere interpretato in modo da imporre qualsiasi responsabilità ai concessori dell’autorizzazione o ai titolari del diritto di proprietà. La copia non autorizzata delle informazioni relative al concessore dell’autorizzazione o ai titolari del diritto di proprietà è severamente vietata. Il presente materiale non può essere inoltrato o distribuito ad altre persone e non può essere riprodotto. Qualsiasi inoltro, distribuzione o riproduzione non è autorizzato e può comportare una violazione del Securities Act statunitense del 1933 e successive modifiche (il “Securities Act”). Possono inoltre sussistere conflitti di interessi relativamente all’investimento.In relazione alla fornitura di servizi, Credit Suisse AG e/o società ad essa collegate possono effettuare pagamenti a terzi o ricevere pagamenti da terzi come parte della propria retribuzione o altrimenti come compenso una tantum o ricorrente (ad esempio commissioni di emissione, provvigioni di collocamento o di gestione). Prima di qualsiasi decisione d’investimento, si invitano i potenziali investitori a valutare in maniera indipendente e accurata (insieme ai loro consulenti fiscali, legali e finanziari) gli specifici rischi descritti nella documentazione disponibile unitamente alle conseguenze giuridiche, normative, creditizie, fiscali e contabili applicabili.

Informazioni importanti per gli investitori in Italia
Il presente materiale di marketing è distribuito da Credit Suisse (Italy) S.P.A., parte del Gruppo UBS a clienti retail e professionali.
© UBS 2023. Tutti i diritti riservati.

Distributore: Credit Suisse (Italia) S.p.A., via Santa Margherita 3, 20121 Milano, Italia, csam@credit-suisse.com, credit-suisse.com/it